Home · Archive by category "Rubrica"

Intervista al Maestro Pasquale Acri di Yumi Shirai Avvocato, Maestro di karate e Allenatore della Squadra Nazionale ISI di kata: il Maestro Pasquale Acri è un uomo di poche parole, ma di tanti fatti. Sposato con Lorenza Bernardi (ex agonista e tuttora praticante di karate) ha due figli, Marcello e Iris, cui ha già trasmesso,…

Il nome Kanku Kata è una combinazione di due caratteri: il primo è kan e vuol dire osservare, vedere, o una vista. Il carattere seguente e ku e potrebbe rappresentare molte cose: cielo, vuoto o aria. Il Kanku è tradotto frequentemente in “guardando il cielo”, ma vi è una interpretazione differente: “la vista del cielo”. Inoltre…

L’origine del kata è incerta e si dice che sia stato importato dalla Cina. Venne introdotto nelle isole Ryukyu nei primi dell’800 ed inseguito importato ad Okinawa nel 1930 e praticato nel Tode. Venne praticato dal M° Oyadomari e oggi ne esistono molte varianti, per cui è difficile stabilire un collegamento tra queste e la…

È osservazione corrente, rilevare come, ai giorni nostri, vi sia una larghissima parte di uomini che affermano di aver compiuto atti, ricerche o esperienze ad essi, nella realtà, del tutto sconosciuti. Si comportano così perché, impressionando con le parole, nascondono la loro sostanziale povertà spirituale di cui potremmo anche dolerci se non dovessimo constatare che…

IL KARATE INIZIA E FINISCE CON IL SALUTO Il termine “rei” (saluto) deriva da “keirai” (saluto- inchino) ed è un concetto fondamentale per tutte le arti marziali. “Rei” è espressione della cortesia, del rispetto e della sincerità: “senza cortesia il valore del karate va perso”, disse il Maestro Funakoshi. Il rituale del saluto è semplice…

IL KATA Il kata è una serie di movimenti che si svolgono secondo un ordine preciso in sincronia, ritmo e coordinazione e che raffigurano un combattimento con più avversari. Come il karate, di cui è parte, ha sempre scopo di difesa e ciò è dimostrato dal fatto che inizia con una parata, così che risulti…

Nel karate l’allenamento del kata si pratica da soli, nel kumite invece ci si esercita in due nelle tecniche di attacco e di difesa. Lo studio del kumite permette di arrivare ad una comprensione più profonda e progressiva dei kata. Bunkai-kumite: Ogni kata nasconde la propria ricchezza di tecniche offensive e difensive. La particolarità del…

Era il lontano 1978 e, di fronte a un’assemblea di tecnici rispettosi ma riluttanti, i dirigenti della Fesika e il Maestro Shirai, commosso fino alle lacrime, spiegarono che la nostra gloriosa organizzazione andava sciolta per il bene del karate italiano: solo così, confluendo nella FIK, la federazione riconosciuta dal CONI, un’unica grande forza avrebbe rappresentato…

Allievo Chi inizia e continua la pratica del Karate sotto la guida di un Maestro Cintura A seconda del colore, rappresenta il livello di preparazione del praticante. Cintura bianca, gialla, arancione, verde, blu, marrone, nera. Dopo la cintura nera iniziano un’altra serie di gradi chiamati “dan”. Dojo – palestra Luogo dove si pratica il Karate….

Copyright © 2015 - ASD Nikamon - c.f. 97170550152